Auguri di Buone Feste da tutto lo staff.
Webmail


Archive   pec    Help
Quick link
home

Pagine Bianche

Tuttocittà

SEAT Pagine Gialle
Meteo


P.E.C. : Posta Elettronica Certificata

Come funziona | Normativa di Legge | Modulistica | Comunicazione del gestore | Fix Win 7 Outlook


P.E.C. La posta elettronica certificata (PEC) è il nuovo sistema attraverso il quale è possibile inviare e-mail con valore legale equiparato ad una raccomandata con ricevuta di ritorno come stabilito dalla normativa vigente (DPR n.68, 11/02/2005).

Questo sistema presenta delle forti similitudini con il servizio di posta elettronica "tradizionale", cui però sono state aggiunte delle caratteristiche tali da fornire agli utenti la certezza, a valore legale, dell’invio e della consegna (o meno) dei messaggi e-mail al destinatario.

La Posta Elettronica Certificata ha lo stesso valore legale della raccomandata con la ricevuta di ritorno con attestazione dell'orario esatto di spedizione.

Con il sistema di Posta Certificata è garantita la certezza del contenuto: i protocolli di sicurezza utilizzati fanno si che non siano possibili modifiche al contenuto del messaggio e agli eventuali allegati.

La Posta Elettronica Certificata, garantisce, in caso di contenzioso, l'opponibilità a terzi del messaggio.

Il termine "certificata" si riferisce al fatto che il gestore del servizio rilascia al mittente una ricevuta che costituisce prova legale dell’avvenuta spedizione del messaggio ed eventuali allegati.

Allo stesso modo, il gestore del destinatario invia al mittente la ricevuta di avvenuta consegna.

I gestori certificano quindi con le proprie "ricevute":

  • che il messaggio è stato spedito
  • che il messaggio è stato consegnato
  • che il messaggio non è stato alterato

In ogni avviso inviato dai gestori e' apposta anche una marca temporale che certifica data ed ora di ognuna delle operazioni descritte.

I gestori inviano ovviamente avvisi anche in caso di errore in una qualsiasi delle fasi del processo (accettazione, invio, consegna) in modo che non ci siano mai dubbi sullo stato della spedizione di un messaggio.

Se il mittente dovesse smarrire le ricevute, la traccia informatica delle operazioni svolte, conservata dal gestore per 30 mesi, consente la riproduzione, con lo stesso valore giuridico, delle ricevute stesse.


Normativa di legge

Il D.L. 185 del 29 novembre 2008 stabilisce l'obbligo, per le società di capitali, società di persone, professionisti iscritti in albi o elenchi e pubbliche amministrazioni, di dotarsi di una casella P.E.C. (posta elettronica certificata) secondo questo calendario:

  • Società di nuova costituzione: obbligo PEC immediato
  • Società costituite prima del 29/11/2008: obbligo PEC entro il 29/11/2011
  • Professionisti: obbligo PEC entro il 29/11/2009
  • Pubblica Amministrazione: obbligo PEC immediato
  • Ditte individuali: obbligo PEC dal 30/06/2013
  • Privati PEC consigliata

Documentazione scaricabile per le richieste di attivazione:


Dismissione vecchi protocolli di sicurezza.

Gentile utente, come da comunicazione ricevuta via PEC, nel rispetto di quanto richiesto dall'Agenzia per l'Italia Digitale (AgID) ai Gestori PEC (prot. N. 0004723 del 02/04/2019 e prot. N. 0008952 del 27/06/2019), comunichiamo che è stato recentemente attivato sul servizio di posta elettronica certificata il nuovo protocollo di trasmissione sicura "TLS 1.2" e che dal 30/09/2019 verranno dismesso in modo definitivo gli altri protocolli, ormai obsoleti.

Si prega di prendere visione dei requisiti minimi di compatibilità, in modo da verificare se i browser e i sistemi operativi installati sui dispositivi sono supportati dal nuovo protocollo.

Consigliamo di farlo prima del 30/09/2019, in modo da poter intervenire per tempo.

>>> GUIDA ONLINE DEL GESTORE >>>


Outlook e Windows 7.

La procedura indicata sul sito del gestore per risolvere il funzionamento di Outlook su sistema operativo Windows 7 è incompleta. Seguendo questi semplici passaggi, Outlook tornerà a funzionare correttamente:

  • scaricare il file outlook-fix.zip ed estrarre i 2 file MicrosoftEasyFix51044.msi e OutlookFix.reg
  • installare il file MicrosoftEasyFix51044.msi
  • aggiungere la voce di registro (doppio click sul file OutlookFix.reg)
    oppure aggiungere manualmente la seguente chiave
    [HKEY_LOCAL_MACHINE\SYSTEM\CurrentControlSet\Control\SecurityProviders\SCHANNEL\Protocols\TLS 1.2\Client] "DisabledByDefault"=dword:00000000
    (Attenzione! i sistemi antivirus considerano una minaccia il tentativo di modifica del registro)
  • riavviare il pc

La procedura è valida solo per i sistemi Windows 7 (32 bit e 64 bit) con Outlook 2003 o superiore.


>>> FONTE MICROSOFT >>>



Copyright © 1997-2019
EPiNet S.r.l.
Tutti i diritti riservati.
    Partita IVA IT12165690152
t.0245073787 f.0245070332
E-mail
  Registrar .IT     Registrar .EDU.IT       Il tuo ip 3.214.184.124
Cookie policy
Privacy policy
GDPR